Salsogyne Lavanda Monodose Vaginale 140ml 5f
Rated 3.5/5 based on 11 customer reviews
Salsogyne Lavanda Monodose Vaginale 140ml 5f


Immagine esemplificativa, il prodotto potrebbe differire

Salsogyne lavanda monodose vaginale 140ml 5f

Disponibilità:
Disponibilità: In riassortimento
Disponibilità: Disponibile
  • Minisan del prodotto: 906545684
€16.38 €16.85
Spese di spedizione 5,50€, gratis da 45€

Salsogyne

LAVANDA INTIMA VAGINALE MONOUSO
...

Indicazioni:
coadiuvante come protettivo e lenitivo negli stati irritativi della
mucosa vaginale;
coadiuvante in senso decongestionante, antisettico e
antimicrobico nel trattamento delle infezioni ginecologiche
(vaginiti di varia eziologia) a carico dei genitali femminili esterni.
Puo essere utilizzata anche per l'igiene intima al termine del
periodo mestruale, l'igiene profonda in caso di leucorrea
intensa, per detergere e rimuovere residui di medicinali usati per
via vaginale e dopo l'uso di contraccettivi locali.

Modalità d'uso:
1 o 2 lavande al giorno per 7-12 giorni secondo necessità e
secondo il parere del medico, utilizzando l’intero flacone con le
seguenti modalità.
L’ottima compatibilità ne permette l’uso quotidiano e frequente a
tutte le età e senza controindicazioni. Tutti i componenti sono
stati accuratamente scelti e controllati onde evitare fenomeni di
sensibilizzazione ed allergia cutanea.
Utilizzare l’intero flacone compiendo le seguenti operazioni:
1. Tenere il flacone per l’anello e piegare il cappuccio fino
rottura del sigillo di sicurezza.
2. Estrarre la cannula sino al suo arresto in modo d’avvertire lo
scatto del giusto posizionamento.
3. Introdurre la cannula in vagina e premere le pareti del flacone
in modo da permettere il completo svuotamento.
E’ consigliabile che la paziente pratichi l’irrigazione in posizione
stesa o semiseduta cercando di mantenere la soluzione per
alcuni minuti in vagina.

Caratteristiche:
l’incidenza dei fattori ambientali e climatici, il frequente ricorso
della donna, soprattutto in giovane età, agli indumenti
eccessivamente aderenti, unitamente ai ritmi di vita e di lavoro
che non sempre consentono una regolare e metodica igiene
locale, infine il concomitante impiego di contraccettivi
eventualmente lesivi della mucosa vaginale (I.U.D.), possono
dare luogo a un problema frequente a carico dei genitali
femminili esterni.
Si tratta di una condizione subinfiammatoria della mucosa
vaginale, che si riferisce ad un insieme di disturbi come
arrossamento delle parti, prurito, bruciore, che sono
indipendenti dai consueti quadri sintomatologici derivati dalle
infezioni di natura batterica o micotica, ma che possono a lungo
andare evolversi anche in questo senso.
L’uso frequente di irrigazioni vaginali opportunamente formulate,
può rappresentare la soluzione del problema ed evitare, insieme
alla rimozione dei fattori causali originari, che i disturbi di cui si è
parlato arrivino a configurarsi come malattia o tendano a
cronicizzare. In ogni caso i genitali femminili esterni necessitano
di accurate pratiche igieniche quotidiane nel proposito di
mantenere le mucose allo stato ottimale, il tutto senza incorrere
nel rischio di alterare l’ecosistema biologico vulvo-vaginale.
Lavanda intima vaginale che corrisponde a queste premesse:
si presenta in flaconi monodose pronti all'uso, a base di acqua
termale salsobromoiodica e di estratti vegetali opportunamente
selezionati.
La soluzione ginecologica è espressamente studiata e
realizzata dalle terme di salsomaggiore in tutti i suoi componenti:
- L'acqua termale salsobromoiodica, da decenni sperimentata
con successo e tradizionalmente impiegata per le sue proprieta
curative in campo ginecologico, grazie alla sua elevata e
bilanciata concentrazione minerale, esercita un¡¦efficace azione
tonica, eutrofica, astringente e naturalmente antisettica.
- I principi attivi naturali, quali l¡¦olio essenziale di melaleuca e il
glicerolato di pompelmo conferiscono localmente le condizioni
per il mantenimento allo stato ottimale dell'ecosistema vaginale,
ostacolando eventuali contaminazioni.
- Gli estratti vegetali di calendula e malva, lenitivi ed emollienti,
agiscono sulle mucose interne arrossate con funzioni
eutrofiche e riepitilizzanti, mentre la bassissima quota di
tensioattivi.

Avvertenze:
non deve essere usato in caso di ipersensibilità verso i
componenti.
Le controindicazioni sono quelle classiche delle cure termali
con acque salsobromoiodiche e cioè : processi tubercolari
attivi, processi neoplastici, cardiopatie scompensate, nefropatie
uremiche, oppure processi acuti febbrili.
Non usare in gravidanza e allattamento.
I prodotti per uso topico, specie dopo trattamenti protratti,
possono dare origine a fenomeni di irritazione o di
sensibilizzazione. In tal caso è necessario interrompere il
trattamento e adottare idonee misure terapeutiche. Da
impiegarsi solo per uso locale, dermatologicamente testato non
contiene coloranti e non contiene profumi, solo oli essenziali
naturali.

Componenti:
principi attivi: acqua termale salsobromoiodica delle terme di
salsomaggiore g. 3,5; olio essenziale di melaleuca g. 0,4;
estratto glicolico di calendula 2:1 g. 5; estratto glicolico di malva
2:1 g. 0,5; glicerolato di polpa e semi di pompelmo g. 0,03;
eccipienti : polisorbato 20, sodio metil p-idrossi benzoato,
imidazolidinyl urea, EDTA sale disodico, acido lattico, acqua
depurata.
aqua , propylene glycol, calendula officinalis extract,
polysorbate 20, melaleuca alternifolia oil, malva sylvestris
extract, citrus grandis juice, glycerin, methylparaben, disodium
edta, imidazolidinyl urea, lactic acid.