BLOG

QUALI RIMEDI CONTRO LA SECCHEZZA VAGINALE?

La secchezza vaginale non ti lascia tregua? Combattila naturalmente!

La secchezza vaginale è un disturbo intimo molto frequente nelle donne, in particolare in alcuni periodi della vita. Non trascurare questo problema!Scopri anche cosa si può nascondere dietro un fastidioso prurito intimo!  
La maggior parte delle donne ha sofferto almeno una volta nella vita di secchezza vaginale. La causa? Spesso è da ricercarsi nei cambiamenti ormonali, come la variazione dei livelli di estrogeni che si ha in menopausa o durante la gravidanza, ma può essere causata anche dall’assunzione di alcuni farmaci, come le pillole contraccettive, o da particolari malattie, come quelle che coinvolgono il sistema immunitario.
Anche l’eccessiva igiene intima, specie quando si usano detergenti che non rispettano il normale pH della mucosa, possono portare ad una condizione temporanea di secchezza vaginale: detergenti troppo aggressivi o ricorrenti lavande vaginali, infatti, lavano via la fisiologica lubrificazione dell’ambiente, rendendolo più aggredibile dagli agenti esterni.
I sintomi sono diversi: l’aspetto principale è l’insufficiente o totale mancanza di lubrificazione vaginale che fa sì che alcune donne lamentino bruciore, altre prurito, irritazione e dolore durante i rapporti sessuali e, in alcuni casi, la secchezza può interessare anche i genitali esterni femminili, portando a microabrasioni che possono sfociare in infezioni vaginali: tutto questo va a creare un quadro di disagio che spesso limita la vita di una donna.

Qualche consiglio?
  • Usa detergenti intimi con pH adeguato all’ambiente vaginale e all’età: se sei una ragazza in età fertile scegli un detergente con pH più acido mentre se sei una donna in menopausa si consiglia l’utilizzo di detergenti a pH più basico.
  • Durante il ciclo mestruale o in caso di perdite vaginali, utilizza assorbenti in cotone ipoallergenici, cambiandoli spesso, soprattutto se la parte è già infiammata.
  • Analizza il vostro rapporto di coppia, tenendo presente che una scarsa affinità con il proprio partner può causare una mancata eccitazione sessuale e di conseguenza un’insufficiente lubrificazione vaginale
  • Utilizza sempre biancheria intima di cotone, limitando quella in fibre sintetiche
  • Segui un’alimentazione bilanciata per mantenere un buon trofismo della mucosa vaginale e bevi almeno 1,5-2 litri di acqua al giorno

Ricorda, però, di affrontare il problema della secchezza vaginale con il proprio ginecologo, che troverà la migliore risoluzione al tuo problema.
E qualche rimedio per alleviare la secchezza vaginale?
A parte le cure più drastiche che prevedono l’applicazione locale di creme a base di estrogeni, specie in menopausa, negli altri casi, invece, risultano efficaci lubrificanti in crema, in gel o ovuli vaginali che, applicati localmente, donano sollievo e prevengono le irritazioni, anche in previsione di un rapporto sessuale.
Nel caso delle variazioni ormonali legate alla menopausa che comportano secchezza vaginale, molto validi risultano essere i fitoestrogeni derivati dalla soia, che aiutano a contrastare anche altri disturbi tipici di questo periodo, come le vampate di calore e i disturbi dell’umore.
Non lasciare che la secchezza vaginale rovini il tuo benessere e la tua vita di coppia!